Come pulire e rimuovere il guano di piccioni e colombi

Terrazzi, marciapiedi, sottotetti, ringhiere, solai, finestre e cornicioni. Quando i piccioni decidono di prendere residenza nelle nostre abitazioni prima ancora di notare la presenza fisica dei volatili state pur certi che troverete il guano. Le evacuazioni di questi uccelli che si accumulano strato su strato sempre negli stessi punti, possono arrivare in pochi giorni a rovinare esteticamente la vostra abitazione e se non si agisce tempestivamente anche a creare gravi danni strutturali e minacciare la vostra salute e quella della vostra famiglia. Il guano contiene infatti quantità elevate di batteri e di sostanze nocive, sia per il corpo umano che per le superfici degli edifici, che pertanto vanno puliti quanto prima e prendendo le dovute precauzioni.
Per tutti questi motivi è necessario pulire e rimuovere il guano di piccioni e colombi periodicamente, facendolo in assoluta sicurezza.

Di cosa parliamo in questo articolo:

I danni del guano dei piccioni per la salute

L’accumulo di escrementi di piccione e altri uccelli crea la possibilità di contaminazione da agenti patogeni e parassiti nelle nostre case, per la sua capacità di fungere da veicolo di trasmissione di malattie infettive anche molto gravi come la salmonellosi, l’ornitosi, la borrelliosi, la toxoplasmosi e tante altre patologie (per saperne di più sulle malattie che possono essere trasmesse all’uomo dai piccioni leggete il nostro articolo di approfondimento). Oltre a essere un pericolo a livello sanitario e igienico il guano di piccione ha anche un altissimo potere corrosivo e accumulandosi in più strati è in grado di creare danni talvolta irreparabili sulle superfici dei vostri edifici, che saranno soggette a sgretolamento, corrosione e a una maggiore presenza di muffe e umidità. Poi, visto che anche l’occhio vuole la sua parte, non neghiamo che anche a livello estetico la presenza di guano in accumulo possa essere un problema da affrontare con ogni mezzo per ridare un aspetto nuovo e fresco alla vostra dimora.

La sicurezza prima di tutto

Prima importantissima regola: mai entrare a contatto direttamente con il guano. Proprio per evitare di sottoporci a patologie e contaminazioni è necessario non toccare né respirare i residui di guano.

Seconda regola: procurarsi sempre la giusta attrezzatura. Guanti di gomma resistenti, mascherina, occhiali protettivi, cuffia, carta assorbente o stracci usa e getta sono i materiali adatti a prevenire contatto e contaminazioni. Ricordate che il guano secco tende a staccarsi e ad essere trasportato dalle correnti d’aria, quindi se volete essere protetti utilizzate sempre i presidi consigliati per la protezione della bocca e degli occhi e lavatevi benissimo le mani e il corpo dopo l’operazione di pulizia.

Acquistate l’attrezzatura necessaria per rimuovere il guano: 

Scopa rigida

Pistola irrigatrice/pompa acqua

Detergente sanificante

Mascherina per protezione via respiratorie

Se l’accumulo di guano si trova in posizioni difficili da raggiungere o ad altezze elevate utilizzate scale stabili o chiedete l’aiuto di una ditta specializzata. La lotta al guano non vale la vostra salute o peggio la vostra vita.

Come rimuovere il guano di piccioni e colombi

Per prima cosa utilizzate una scopa rigida (solleva meno particelle aeree) per spazzare via i residui superficiali di guano secco. Poi lavate la superficie in questione con una pompa dell’acqua con getto molto caldo (una pistola irrigatrice ad alta pressione) oppure versate acqua bollente. Attenzione a non essere contaminati dagli schizzi d’acqua sporca. Successivamente rimuovete lo sporco residuo con una paletta raschiante (che poi andrà buttata) carta assorbente o stracci usa e getta. Per detergere e sanificare utilizzare una miscela di acqua e ammoniaca sciacquando e ripetendo più volte la pulizia. Se lo sporco è resistente provate a lasciare agire sulla superficie bagnata il bicarbonato di sodio per circa 30 minuti e poi a ripulire. Continuate così fino a pulizia completa. Se sospettate di avere a che fare con una superficie delicata provate la pulizia con sola acqua calda oppure valutate in una piccola parte nascosta se il prodotto a vostra disposizione può fare dei danni. Evitate l’utilizzo di prodotti chimici non specifici sulla carrozzeria delle automobili.
L’ammoniaca è un valido alleato per questo tipo di pulizia delle abitazioni, non solo per la sua azione detergente e antibatterica ma anche perché, con il suo odore forte è un ottimo repellente per i piccioni e se usato con frequenza li terrà probabilmente lontani evitando ricolonizzazioni post-pulizia.

Il corretto smaltimento dei rifiuti contenenti guano

Il materiale derivante da una pulizia di guano, compresi presidi di protezione personale e stracci usa e getta, va ben chiuso in un sacco e smaltito con l’immondizia. L’importante è che esso venga chiuso in sacchi resistenti e che durante il maneggiamento non si aprano casualmente mentre non indossate presidi di sicurezza. Se avete accumulato grandi quantità di guano sarebbe meglio valutare l’intervento di una ditta specializzata che sarà in grado di aspirare, sigillare il guano in appositi contenitori e poi di smaltirlo senza pericolo di contaminazione.

Cosa fare una volta rimosso il guano?

Dopo tutto questo lavoro sarebbe un peccato vedere i piccioni ripresentarsi e ritornare a inzaccherare le vostre abitazioni o il vostro giardino. Per questo vi consigliamo di pensare all’utilizzo di appositi dissuasori per tenere lontani i piccioni. Ce ne sono di tantissimi tipi, potrete provarne uno o magari anche più di uno alla volta per assicurarvi una casa una volta per tutte libera da piccioni. Attenzione perché la lotta ai piccioni necessita di creatività e ingegno, l’ideale sarebbe adottare sistemi attivi (capaci di simulare movimento o utilizzare i suoni) ed evitare che siano posizionati sempre nello stesso luogo e che perdano così la loro efficacia di spaventa piccione.
Uno dei migliori modi per allontanare piccioni e colombi è utilizzare dissuasori sonori e a ultrasuoni: ne abbiamo parlato approfonditamente in questo articolo.

Acquistate l’attrezzatura necessaria per rimuovere il guano: 

Scopa rigida

Pistola irrigatrice/pompa acqua

Detergente sanificante

Mascherina per protezione via respiratorie

Come allontanare piccioni e colombi?